Radiofrequenza Pulsata Periferica

Nevralgia nervo grande occipitale, sovrascapolare, nervi periferici

Quando è indicato il suo utilizzo?

Si utilizza nei casi di pazienti affetti da cervicalgia su base artrosica, dolore di spalla diffuso, nevralgia del nervo grande occipitale, alcuni tipi di cefalee o dolore da neuromi (traumi di nervo).

radiofrequenza

Come avviene la procedura di radiofrequenza pulsata?

La posizione che il paziente deve assumere varia a seconda del distretto anatomico da trattare. In genere si preferisce, quando possibile, coricare il paziente sul letto operatorio; in alternativa si esegue la procedura con paziente seduto. Si posiziona l’ago e si invita il paziente a riferire la comparsa di “formicolii/dolore” nella zona da trattare, provocati dal generatore d’impulsi. Si genera una radiofrequenza pulsata nella zona, con cicli di 120 secondi alternati a stimolazione. Si rimuove l’ago dopo aver iniettato cortisone e anestetico locale.

Cosa avviene dopo la procedura?

Il paziente può essere dimesso dopo almeno 3 ore dal trattamento. Il miglioramento pieno avverrà in circa 40 giorni.