Terapia infiltrativa perinervosa

In cosa consiste?

La terapia infiltrativa perinervosa consiste nell’iniezione di farmaci (con attività antinfiammatoria) nei pressi dei nervi periferici o delle radici infiammate (queste ultime nel punto in cui escono dalla colonna vertebrale) allo scopo di ridurre la sintomatologia dolorosa. In molti casi tale procedura viene effettuata con supporto ecografico, che permette una più precisa individuazione del sito da trattare.

 

terapia-infiltrativa

 

Quando è indicato il suo utilizzo?

In quei pazienti affetti da dolore neurogeno, provocato dall’infiammazione delle radici spinali o dei nervi periferici causato da ernia del disco, artrosi vertebrali, neuropatie, che non rispondono alle terapie conservative (farmaci e/o fisioterapia).

Come avviene la procedura?

La procedura è eseguita in regime ambulatoriale. I farmaci utilizzati possono essere cortisonici a lento rilascio, anestetico locale e ozono.

Cosa avviene dopo la procedura?

Il paziente può tranquillamente tornare a casa in seguito alla procedura anche da solo, dopo un opportuno periodo di osservazione (circa 30 minuti).

 

Prenota una visita